TCR Italy, Hyundai e Cupra si dividono il bottino con Langeveld e Tavano

Niels Langeveld e Salvatore Tavano iniziano con il piede giusto il TCR Italy 2022. Emozioni a non finire nel tempio della velocità di Monza, tracciato che ha regalato il primo successo nella serie per la nuova Hyundai Elantra del Team Target.

Race-1

Partenza disastrosa per Babuin (Audi/Bolza Corse), autore della pole-position che è rimasto fermo sullo schieramento. Langeveld (Target) ha colto l’occasione per balzare al comando sulla propria Hyundai davanti a Tavano (Girasole/Cupra) e Ceccon (Aggressive/Hyundai).

Quest’ultimo, dopo aver superato Young (MM Motorsport/Honda), si è lanciato all’inseguimento del pluricampione italiano che provava a tenere il passo dell’Elantra di testa dell’esperto olandese, nuovo volto di Target per la stagione 2022.

Tavano si è presto arreso a Young ed a Ceccon con il britannico che saliva al secondo posto prima dell’ingresso di una Safety Car per un incidente in Curva Biassono tra Paolino e Poloni.

Ad 11 minuti dalla fine si è ripartiti con Langeveld in vetta su Young, Tavano e Ceccon. La lotta è entrata nel vivo con il Young che ha minacciato il primato dell’olandese, mentre Aggressive cercava con Ceccon di passare in terza posizione. L’ex protagonista del Mondiale, secondo lo scorso anno, ha strappato un posto sul podio in prima variante ed ha tentato di di accorciare le distanze sui primi due.

Tra i due litiganti ad avere la meglio è stato Ceccon che dopo aver infilato Young all’uscita della ‘Lesmo 2’ si è portato negli scarichi del leader che ha subito un deciso attacco dell’avversario. Le posizioni dei primi 3 sono cambiate nuovamente nei passaggi seguenti con Honda che si è riportata in mezzo alle due Elantra.

La race-1 si è conclusa in regime di bandiera gialla in seguito ad un incidente di Capello, out nella ghiaia della ‘Lesmo 2’ di Cappello. Successo dunque per l’Elantra di Niels Langeveld, al debutto assoluto nella serie. Seconda piazza per l’Honda di Jack Young davanti a Kevin Ceccon.

Race-2

Ianotta (MM Motorsport/Honda) ha perso subito la pole-position alla prima curva sotto l’attacco del francese Pussier (SP Competicion/Cupra). Il transalpino ha tagliato la prima staccata cedendo il posto a Young che ha tentato di prendere il largo su Tavano

Il pluricampione della serie non si è dato per vinto ed ha sferrato nei minuti seguenti l’attacco decisivo ai danni dell’Honda del rivale. Ceccon, nel frattempo, saliva sul terzo gradino del podio dopo una bellissima sfida contro Pussier, costretto ad alzare bandiera bianca contro l’esperto italiano del Team Aggressive.

Tra meno di due settimane si tornerà in pista ad Imola.

Luca Pellegrini

Foto. TCR Italy


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...