Gli appunti di Pelle Motorsport (WEC – Monza day-3)

Appunti ed aggiornamenti dal mondo di Pelle Motorsport al termine di una 6h di Monza oltremodo combattuta. Sono tante le storie da raccontare dopo la tappa nel tempio della velocità

  • Toyota non è riuscita a battere Alpine che in Lombardia ha raccolto la seconda affermazione del 2022 con Nicolas Lapierre/ Matthieu Vaxivière/André Negrão. Giornata da incorniciare per il terzetto #36, attualmente leader con 106 punti contro i 96 di Sébastien Buemi/Rio Hirakawa/Brendon Hartley (Toyota Racing #8).
  • Glickenhaus Racing ha alzato bandiera bianca al termie di una prima parte di gara perfetta. Olivier Pla/Romain Dumas/Felipe Derani hanno letteralmente dominato la prima parte della competizione, una parte di gara che è stata interrotta dal terribile incidente avuto da Henrique Chaves alla ‘Variante della Roggia’.
  • Rui Andrade/Ferdinand Habsburg/Norman Nato (Realteam by WRT #41) hanno ottenuto il successo in LMP2. Prima gioia per questo terzetto, la seconda per la compagine belga che aveva primeggiato in casa a Spa-Francorchamps. Al comando del campionato restano Roberto Gonzalez/Antonio Felix da Costa/William Stevens ( JOTA #38), protagonisti di una bellissima rimonta.
  • Ben Keating e Marco Sorensen sono al top della GTE-Am al termine della tappa di Monza nonostante il ritiro odierno. Non ci sono state conseguenze per Chaves, out alla ‘Variante della Roggia’ dopo aver colpito un dissuasore. Sono 97 i punti all’attivo per il binomio di TF Sport contro i 93 di Paul Dalla Lana/David Pittard/Nicki Thiim (Northwest AMR #98).
  • Primo podio in GTE-Am nella storia delle Iron Dames con Rahel Frey/Sarah Bovy/Michelle Gatting. Le ragazze di Iron Lynx hanno dato spettacolo dopo la meravigliosa pole-position di ieri della belga Bovy che nella prima parte della corsa ha respinto al meglio il temibile Ben Keating.
  • Primo podio del 2022 anche per Matteo Cairoli/Mikkel O.Pedersen /Nicolas Leutwiler ( Project 1 #46). Porsche festeggia quest’oggi anche il successo di Christian Ried/Harry Tincknell/Seb Priaulx (Dempsey-Proton Racing #77), per la seconda volta al top in GTE-Am.
  • Ferrari non ha primeggiato in Am, ma ha saputo distinguersi in GTE PRO. I litri extra concessi alla Corvette di Nick Tandy/Tommy Milner sono stati fondamentali nell’economia di una corsa che si è decisa negli ultimi minuti.
  • Prima gioia in GTE PRO per Corvette dalla 24h Le Mans 2015, ultima maratona francese siglata dal marchio statunitense che quest’anno ha accarezzato per diverse ore il successo. L’edizione citata di Le Mans fu particolare per il già citato Tandy, primo overall con Porsche Motorsport.
  • Ferrari ha concluso a podio con entrambe le auto come accaduto a Le Mans. Sono quattro i vincitori differenti dall’inizio dell’anno vista l’affermazione odierna di Chevy.
  • Porsche #92 (Sebring), Ferrari #51 (Spa), Porsche #91 (Le Mans), Chevy #64 (Monza). Manca all’appello solo la 488 GTE #52 di Miguel Molina/Antonio Fuoco, presenti in cima alla graduatoria quest’oggi fino a 3 minuti dalla fine.
  • La corsa che abbiamo commentato oggi è stata la prima in Italia è stata l’ultima europea per quanto riguarda la GTE PRO. Mancano all’appello ancora due round prima della chiusura di un’era del FIA World Endurance Championship che si appresta per tornare in azione dal Fuji (Giappone).
  • Ferrari #51 ha preso la leadership del Mondiale con Pier Guidi/Calado. 1 punto divide i campioni del mondo in carica dalla coppia formata da Estre/Christensen (Porsche #92). I due hanno perso il podio nel finale in seguito ad una serie di toccate da parte di Estre a Pier Guidi, un comportamento discutibile che è stato sanzionato dalla direzione gara.
  • Secondo acuto consecutivo in stagione ed automatica leadership nella serie in LMP2 PRO/Am per Steven Thomas /James Allen/Rene Binder ( Algarve Pro Racing #45). Questi ultimi dettano il passo con 116 punti contro i 114 di François Perrodo/Alessio Rovera/Nicklas Nielsen (AF Corse #83).
  • Non è andato nel migliore dei modi il debutto di Peugeot Sport con la nuova 9X8. La vettura #94, in ogni caso, ha saputo giungere al traguardo con James Rossiter/ Gustavo Menezes/Loïc Duval, un primo importante passo sotto il sole italiano.

La classifica finale della 6h Monza 2022 – FIA World Endurance Championship

Luca Pellegrini

Foto. Pier Colombo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...