GT Open, Budapest: Mercedes #33 e Lamborghini #19 si dividono il bottino

 Florian Scholze / Alain Valente. (Team GT #33/Mercedes) e Kevin Gilardoni / Glenn van Berlo (Oregon Team #19/Lamborghini) si sono divisi i successi nell’International GT Open in quel di Budapest, quarto atto della stagione 2022

Race-1

Oregon Team ha fatto la differenza nella prima parte di gara con Benjamin Hites/Leonardo Pulcini #63 e Kevin Gilardoni / Glenn van Berlo #19. Tutto è presto cambiato con l’arrivo delle soste ed una prima sanzione assegnata all’auto #63 per una falsa partenza.

Il pomeriggio della squadra italiana continuerà con una penalità dopo la sosta. 5 secondi sono stati aggiunti al tempo di Hites/Pulcini per non aver rispettato l’handicap che regolarmente viene assegnato in base ai risultati delle competizioni precedenti.

La squadra italiana che solitamente con Lamborghini ha ceduto il passo ed ha concluso in ottava posizione, una situazione che ha incoronato la Mercedes #33 del Team GT di Florian Scholze / Alain Valente.

Prima affermazione nell’International GT Open per la squadra legata alla compagine di Stoccarda, a segno davanti a Nick Moss / Joe Osborne (Optimum Motorsport #72/McLaren) e Dennis Waszek / Jesse Krohn (Racing Trevor #16/BMW). Quarta piazza per Kevin Gilardoni / Glenn van Berlo (Oregon Team #19/Lamborghini) davanti a Janine Shoffner/Moritz Kranz (GetSpeed #9/Mercedes).


Race-2

David Fumanelli (Kessel Racing #33) ha mantenuto con Ferrari la pole-position al via di race-2 gestendo ogni possibile assalto da parte della temibile McLaren #72 di Optimum Motorsport affidata al temibile Joe Osborne.

L’ottimo stint da parte del britannico non è bastato per la squadra britannica che come prevedibile è stata rallentata ai pit stop dal tradizionale handidacap di tempo. Nick Moss si è trovato ad inseguire la Lamborghini Huracan GT3 #19 di Kevin Gilardoni / Glenn van Berlo (Oregon Racing) semplicemente perfetta nel finale.

Terzo posto per Dennis Waszek / Jesse Krohn (Trevor #16/BMW) davanti a Janine Shoffner / Moritz Kranz (GetSpeed #9/Mercedes), Da segnalare le tantissime penalità di tempo per un costante abuso dei limiti della pista. Segnaliamo in merito i tre secondi assegnati al tempo della corsa per la McLaren #72 che ha rischiato di perdere il secondo posto overall.

Prossima gara a settembre in quel di Spielberg (Austria).

Luca Pellegrini

Foto. GT Open twitter


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...