DTM, Nürburgring: Sheldon van der Linde torna in vetta ed allunga

DTM Nurburgring

Sheldon van der Linde esce vincitore dal round del Nürburgring del DTM. Il sudafricano, a segno nella race-1 torna in vetta alla graduatoria generale allungando sulla concorrenza che per varie ragioni non è stata in grado di fronteggiare il portacolori di BMW.

Race-1

Dopo l’annullamento per nebbia delle qualifiche ed un ritardo di più di tre ore, Mirko Bortolotti (GRT/Lamborghini) ha gestito il gruppo allo spegnimento dei semafori vista la propria leadership in campionato su Sheldon van der Linde (Schubert Motorsport/BMW), René Rast (Abt/Audi), Nico Mueller (Rosberg/Audi) e Lucas Auer (Winward Racing/Mercedes).

I protagonisti si sono mossi nell’ordine verso la curva 1 con il trentino che ha tenuto la testa su Felipe Fraga (AF Corse/Ferrari), perfetto a balzare in pochi metri dalla sesta alla seconda piazza. Il brasiliano non si è accontentato e prenderà presto la leadership sull’italiano che sarà costretto in un primo momento a ad arrendersi al rivale di AF Corse.

Sheldon van der Linde e Lucas Auer si sono messi all’inseguimento dei due battistrada, mentre Mueller perdeva posizioni con una foratura. Difficoltà anche per per molti altri protagonisti come Luca Stolz (HRT/Mercedes) e Thomas Preining (KÜS Team Bernhard/Porsche).

La sosta ai box ha cambiato le sorti della classifica generale con Bortolotti che si è avvicinato vistosamente a Fraga, una fase che precederà il momento cruciale dell’evento. La Lamborghini #63 dell’italiano minaccerà infatti a più riprese la testa del gruppo prima di colpire l’avversario all’ingresso dell’ultima curva.

Entrambe le auto sono finite in testacoda prima dell’ingresso nel rettilineo principale, S. van der Linde si è trovato automaticamente in vetta alla corsa davanti all’elvetico Ricardo Feller (Abt/Audi) che successivamente verrà superato da Kelvin van der Linde (Abt/Audi), secondo all’arrivo con un netto margine sul fratello. Quarta piazza per Maxi Goetz (Winward Racing/Mercedes), fino alla bandiera a scacchi all’attacco del campione in carica dell’ADAC GT Masters.

Da rimarcare, invece, il terzo acuto in stagione da parte di Sheldon van der Linde, automaticamente leader del campionato dopo la race-1. Il pilota ufficiale di BMW ha guadagnato dei punti pesantissimi sul resto dei rivali che hanno faticato per svariate ragioni nella nebbia del Nuerburgring.

Race-2

Sheldon van der Linde (Schubert Motorsport/BMW) ha mantenuto al meglio la prima piazza al via su Philipp Eng (Schubert Motorsport/BMW), abile a salire in pochi secondi dal quarto al secondo posto. Dennis Olsen (SSR/Porsche) e Kelvin van der Linde (Abt/Audi) si sono arresi all’austriaco, al ritorno nella categoria dopo un anno di assenza.

Ogni ipotetica fuga è stata fermata dalla prima ed unica Safety Car di giornata, una decisione obbligata da parte della direzione gara in seguito all’uscita di scena per René Rast (Abt/Audi) dopo un contatto con David Schumacher (Winward Racing/Mercedes).

Tutti hanno scelto di fermarsi in pit lane, Luca Stolz (HRT/Mercedes) ha avuto la meglio su S. van der Linde, Olsen, Auer, K. Van der Linde. L’unico a non effettuare la sosta è stato Theo Overhaus (Walkenhorst Motorsport/BMW), al debutto assoluto nel DTM che per qualche secondo gestirà il restart davanti all’ex protagonista dell’ADAC GT Masters.

Stolz è stato abile al restart a non cedere sotto gli attacchi di Olsen ed Auer, rispettivamente secondo e terzo sotto la bandiera a scacchi. Molto interessante, invece, la lotta per il quarto posto con K. Van der Linde che ha dovuto difendersi dal deciso attacco da parte di Mirko Bortolotti.

Il trentino di Grasser ha esagerato all’uscita della ‘Mercedes Arena’ colpendo il rivale e danneggiando irrimediabilmente la propria Huracan GT3. Week-end da dimenticare per l’ex campione del Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS, out clamorosamente in entrambe le competizioni. Il nostro connazionale avrebbe potuto recuperare dei punti preziosi nella race-2 su Sheldon van der Linde che nonostante il nono posto resta al comando della classifica generale con oltre 20 punti di margine.

Prossimo appuntamento ad inizio settembre da Spa-Francorchamps.

Luca Pellegrini


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...