IMSA MPC, Road Atlanta: BMW ed Honda a segno. Brynjolfsson/Hindman e Hagler/Lewis campioni

IMSA Michelin Pilot Challenge Road Atlanta

Bill Auberlen /Dillon Machavern (BMW #95) hanno conquistato la tappa di Road Atlanta dell’IMSA Michelin Pilot Challenge. Gli alfieri del Turner Motorsport concludono alla gande la stagione 2022, vinta dall’Aston Martin #7 del Volt Racing affidata ad Alan Brynjolfsson /Trent Hindman.

Honda, invece, ha saputo tornare a vincere con Victor Gonzalez / Karl Wittmer (Victor Gonzalez Racing Team – VGRT #99), a segno nella giornata che ha regalato il secondo titolo consecutivo a Taylor Hagler/Michael Lewis (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian #1/Hyundai)

GS

Dillon Machavern (Turner Motorsport #96/BMW) ha ceduto il passo al via a Tom Dye (CarBahn with Peregrine Racing #93/Porsche), abile ad avere la meglio nel primo impegnativo tratto dell’impianto georgiano. Alan Brynjolfsson (Volt Racing #7/Aston) e Trevor Andrusko (FCP Euro by Ricca Autosport #55/Mercedes) si sono messi all’inseguimento del binomio di testa che sin da subito ha tentato di allungare.

Andursko riuscirà nell’intento di beffare i futuri campioni, mentre Machavern proverà in tutti i modi a riprendere la testa della corsa. I due contendenti per la leadership sono presto entrati in contatto, la BMW M4 GT4 #95 del Turner Motorsport prenderà virtualmente la vetta davanti alla Porsche del CarBahn with Peregrine Racing.

A 1h e 15 dalla fine sono iniziate le soste ai box per tutti i protagonisti. Bill Auberlen #95 ha mantenuto il controllo della situazione con un netto scarto su Billy Johnson ( KOHR MOTORSPORTS #59/Ford) e Hugh Plumb (Team TGM #46/Porsche). Quest’ultimo dovrà presto cedere il ritmo a Mike Skeen (FCP Euro by Ricca Autosport #55/Mercedes), pronto domani per gareggiare anche nella Petit Le Mans.

Dopo una seconda sosta in pit road tutto è cambiato a meno di 40 minuti dalla conclusione in seguito ad un problema in curva 1 tra la Hyundai #33 di Herta Autosports e la Porsche #47 di Nolasport.

Il veterano Aubelen ha dovuto gestire il gruppo alla green flag, tornata protagonista a meno di 30 minuti dalla fine. Il californiano ha preceduto Johnson e Skeen, rispettivamente in seconda e in terza posizione davanti al brasiliano Thiago Camillo (Riley Motorsport #14/Toyota).

Il #95 di Turner Motorsport ha salutato il gruppo, Johnson ha invece ceduto il passo a Skeen, secondo sotto la bandiera a scacchi al termine di una bellissima rimonta.

Bill Auberlen/ Dillon Machavern hanno potuto concludere al meglio l’anno agonistico imponendosi per la seconda volta in questo 2022 davanti a Mike Skeen /Trevor Andrusko (FCP Euro by Ricca Autosport #55/Mercedes) e Luca Mars /Billy Johnson (KOHR MOTORSPORTS #59/Ford). Sesta piazza, invece, per Alan Brynjolfsson /Trent Hindman, meritatamente campioni della classe riservata alle GT4 al termine di un anno quasi perfetto.

TCR

Mat Pombo (LA Honda World Racing #73) ha perso dopo pochi minuti la pole-position per aver ostacolato al via Harry Gottsacker (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian #98/Hyundai). Quest’ultimo dovrà presto cedere il passo a Mark Wilkins (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian #33/Hyundai), abile ad approfittare nel primo settore del traffico della Porsche #64 del TGM Racing.

La battaglia è entrata nel vivo nei minuti seguenti con un deciso attacco da parte di Rory van der Steur (van der Steur Racing #19/Hyundai) ai danni di Gottsacker. La Veloster #19 colpirà il rivale alla chicane di curva 10, una mossa che precederà una sosta di qualche minuto da parte della Hyundai all’esterno della pista. L’incidente ha danneggiato anche l’Elentra #98, ferma in pit lane nei minuti seguenti per un visibile danno all’anteriore.

Il colpo di scena più importante della prova in TCR è arrivato però nei minuti seguenti con un passaggio in pit road a parte di Taylor Hagler (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian), leader del campionato e vincitori della scorsa stagione. Il #1 del gruppo ha dovuto fermarsi in pit road perdendo diverse posizioni nei confronti dell’Alfa Romeo Giulietta #5 di KMW Motorsports with TMR Engineering, diretti avversari nella lotta per il titolo.

Roy Block #5 non riuscirà in ogni caso a minacciare il primato di Hagler in seguito ad un cedimento alla sospensione posteriore dopo una toccata nel cuore del secondo settore con una GT4. L’Alfa Romeo ha dovuto alzare bandiera bianca, Hagler/Taylor hanno potuto festeggiare il secondo titolo piloti nella classe TCR dell’IMSA Michelin Pilot Challenge.

Mason Filippi (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian #77/Hyundai), nel frattempo, prendeva la leadership assoluta anche grazie alla sosta di Wilkins. Il teammate di Robert Wickens ha tentato di allungare sulla concorrenza nelle fasi seguenti prima di cedere il passo al connazionale che terminerà anticipatamente la prova a meno di 40 minuti dalla conclusione in seguito ad un contatto in curva 1 con la Porsche #28 del Nolasport.

Il #33 della categoria TCR è stato spinto nella ghiaia e contro le barriere, Karl Wittmer (Victor Gonzalez Racing Team – VGRT #99) si è ritrovato leader dopo le soste ai box e la rispettiva caution. L’alfiere di Honda ha mantenuto la leadership alla ripartenza davanti a Tyler Maxson (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian #77/Hyundai) che dopo il restart prenderà una sanzione per ‘ Pit Lane Protocol Violation’.

Wittmer non è riuscito a staccare i rivali, Stephen Simpson (Michael Johnson Racing w/ Bryan Herta Autosport #54) ha provato in qualche modo a prendere il rivale che non ha mai ceduto la vetta fino al traguardo. La missione è in parte riuscita per il sudafricano che ha dovuto vedersela fino all’arrivo con Michael Lewis #1, terzo sotto la bandiera a scacchi dopo una strepitosa rimonta.

Seconda affermazione quindi nel 2022 per Victor Gonzalez / Karl Wittmer (Victor Gonzalez Racing Team – VGRT #99), unico equipaggio nell’IMSA Michelin Pilot Challenge 2022 ad imporsi con Honda. Stephen Simpson /Michael Johnson (Michael Johnson Racing w/ Bryan Herta Autosport #54/Hyundai) e la già citata coppia #1 hanno dovuto accontentarsi delle restanti posizioni del podio, rispettivamente in seconda e terza piazza.

IMSA Michelin Pilot Challenge – Road Atlanta

Luca Pellegrini

Michelin Racing USA


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...