ADAC GT Masters, Hockenheim race-1: Marciello conquista anche la Germania

ADAC GT Masters Hockenheim

Raffaele Marciello ha vinto per la prima volta l’ADAC GT Masters al termine della race-1 di Hockenheim. Giornata da incorniciare per portacolori di Mercedes che aggiunge un nuovo trofeo alla propria bacheca a meno di un mese dal titolo nel Fanatec GT World Challenge Europe Powered by AWS.

Il recap della race-1

Raffaele Marciello ( Mann-Filter Team Landgraf #48/Mercedes) ha messo tutti in riga nei primi minuti allungando sensibilmente su Fabian Schiller (Drago Racing Team ZVO #4/Mercedes) e Albert Costa Balboa (Emil Frey Racing #63/Lamborghini). L’elvetico ha approfittato della battaglia per la seconda posizione per salutare il gruppo, mentre Christian Engelhart (Team Joos Sportwagentechnik #91/Porsche) faticava a recuperare posizioni sui rivali dopo una mediocre partenza.

A 49 minuti dalla conclusione la musica è cambiata con l’ingresso della Safety Car per permettere ai commissari di ripulire il tracciato da una serie di detriti. Il vantaggio dello svizzero di Mercedes è stato annullato, Costa non ha perso l’occasione di impensierire il leader della prova.

Il campione del GTWC Europe 2022 non si è fatto intimidire ed ha presto allungato nuovamente sulla concorrenza, Schiller e Costa non hanno potuto fare nulla contro l’autore della pole-position che ha mostrato un ritmo nettamente superiore ai rivali.

Daniel Juncadella #48 ha preso il volante da Marciello ai box, Jules Gounon #4 è salito sulla seconda AMG e si è messo subito all’inseguimento dell’iberico. Il transalpino ha tentato in tutti i modi di recuperare sull’avversario, mentre Ayhancan Güven #91 si ritrovava terzo davanti a Marco Mapelli (Paul Motorsport #71/Lamborghini).

Lo spettacolo non è mancato nel finale tra Juncadella e Gounon, compagni di box quest’anno nell’Endurance Cup del GTWC Europe. I vincitori con Marciello della classifica generale dell’Endurance Cup della serie di SRO oltre alla 24h di Spa-Francorchamps non si sono risparmiati, il contatto tra i due è arrivato meno di 15 minuti dalla fine alla penultima curva della nota pista tedesca.

Juncadella riuscirà a riprendere la vetta grazie ad una rottura per la vettura di Gounon, ma dovrà presto cedere il passo a Güven con la Porsche #91 del Team Joos Sportwagentechnik #91. Il turco ha salutato la compagnia, il francese Frank Perera (Emil Frey Racing #19/Lamborghini) e Mapelli non hanno avuto molti problemi a superare l’iberico ed a concludere nell’ordine il podio.

Il #48 di Mann-Filter Team Landgraf ha tagliato il traguardo al quinto posto, sufficiente per garantire il titolo a ‘Lello’. Stagione da incorniciare per l’alfiere del brand tedesco, matematicamente campione della categoria tedesca con una gara d’anticipo.

Luca Pellegrini

Foto. ADAC GT Masters


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...