Gli appunti di Pelle Motorsport (Post WEC – Bahrain)

AF Corse #51

Gli appunti di Pelle Motorsport al termine di una competizione unica nel deserto di Manama, ultimo atto del FIA World Endurance Championship.

  • Kamui Kobayashi/Mike Conway/José Maria Lopez (Toyota Racing #7) hanno vinto per la seconda volta stagionale nel FIA WEC 2022. Dopo Spa-Francorchamps è arrivata una nuova gioia per i campioni 2021 che hanno preceduto all’arrivo l’auto gemella di  Sébastien Buemi/Rio Hirakawa/Brendon Hartley
  •  Toyota Racing #8 festeggia il titolo dopo aver preceduto all’arrivo il terzetto composto da  Nicolas Lapierre/ Matthieu Vaxivière/André Negrão (Alpine #36). Il brand francese saluta con il secondo posto finale il Mondiale, l’appuntamento è per il 2024 quando rivedremo all’opera Alpine in LMDh (Oreca).
  • Sébastien Buemi (2014/2018-2019/2022) e Brendon Hartley (2017/2020/2022) aggiungono un nuovo Mondiale alla propria bacheca. Prima volta a Le Mans e nel WEC, invece, per Ryo Hirakawa che lo scorso anno ha gareggiato full-time nel SuperGT 
WRT #31
  • Sean Gelael/Robin Frijns/René Rast hanno ottenuto la terza affermazione nel FIA WEC in LMP2 con WRT #31. Dopo Spa-Francorchamps e Fuji arriva una nuova gioia per una squadra che ha perso la chance di contendersi il titolo perdendo a Le Mans.
  • La 24h francese è stata decisiva in ottica LMP2, il titolo ottenuto da Roberto Gonzalez/Antonio Felix da Costa/William Stevens (JOTA #38) è sicuramente indicativo. Terzo posto quest’oggi per questi ultimi alle spalle di Josh Pierson/Oliver Jarvis/Alex Lynn ( United Autosports #23)
  • Primo titolo nel WEC per Roberto Gonzalez/Antonio Felix da Costa/William Stevens. Il tridente ha svolto una stagione perfetta amministrando l’ampio gap avuto dopo l’affermazione sul Circuit de la Sarthe. 
  • La compagine britannica ha già ufficializzato che gareggerà nel FIA WEC 2023 nella classe regina con una Porsche 963 LMDh. Sicuramente vedremo il cinese Yefei Ye, campione 2021 dell’ELMS che anche quest’anno ha gareggiato nella categoria continentale con i colori di COOL Racing dopo aver firmato il titolo con WRT
  • Gara e titolo in Bahrain per  François Perrodo/Alessio Rovera/Nicklas Nielsen (AF Corse #83). Quattro affermazioni quest’anno per la compagine italiana, al debutto nella speciale classe nata nel 2021. Sconfitta, invece, per Algarve Pro Racing che quest’anno ha primeggiato in quel di Le Mans
  • Alessandro Pier Guidi/James Calado hanno vinto per la terza volta il titolo del mondo in GTE PRO al termine di una stagione perfetta (2017-2021-2022). Sono due le affermazioni quest’anno (Spa-Francorchamps/Fuji) per l’italiano ed il britannico che hanno saputo confermarsi contro Porsche. 
  • Ferrari ha vinto il titolo costruttori in Bahrain oltre al trofeo piloti. Da evidenziare l’affermazione di oggi per Miguel Molina/Antonio Fuoco, la prima in campionato per la coppia #52. 
  • Come risaputo la Ferrari #51 ha vinto il titolo nonostante un problema al cambio. Impresa incredibile per Calado/Pier Guidi, leader con 11 punti di scarto alla vigilia del championship decider in terra araba.
  • Si è conclusa l’era della GTE PRO. Come risaputo dalla prossima stagione ci sarà solamente una classe riservata alle GTE, una fase obbligatoria prima dell’introduzione delle GT3 che arriveranno dal 2024.
Porsche #92
  • Prima affermazione stagionale per Matteo Cairoli/Mikkel O.Pedersen /Nicolas Leutwiler (Project 1 #46/Porsche). Secondo posto per l’auto gemella del team tedesco con P.J Hyett/Gunnar Jeennette/Ben Barnicoat #56, mentre è da evidenziare il terzo posto per Rahel Frey/Sarah Bovy/Michelle Gatting      
  • Le Iron Dames sono riuscite a tornare a podio. Dopo Monza e Fuji arriva una conferma per le ragazze di Iron Lynx che hanno concluso il 2022 al terzo posto overall della GTE-Am. Ultima gara per le Dame ed in generale per ‘Iron Lynx’ con Ferrari prima del passaggio a Lamborghini che di fatto è già avvenuto settimana scorsa in quel di Portimao in occasione delle Finali Mondiali.
  • Festa anche in casa Aston Martin con Marco Sorensen/Ben Keating. TF Sport #33 ha festeggiato il titolo al termine di un 2022 perfetto che è stato caratterizzato dal successo nella 24h Le Mans. Il danese aggiunge un trofeo del WEC alla propria bacheca dopo aver firmato il titolo PRO con Aston Martin nel 2020, mentre l’americano saluta il brand britannico al meglio dopo una stagione da incorniciare. 

Luca Pellegrini

Foto. Piero Lonardo


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...