Finali Mondiali Lamborghini, primi verdetti a Portimao

Lamborghini Squadra Corese Iron Lynx

Primi verdetti a Portimao per quanto riguarda le Finali Mondiali Lamborghini. La serie europea e la realtà americana si sono concluse con due avvincenti competizioni, un breve antipasto di quanto accadrà domani quando assisteremo alla race-1 globale.

Lamborghini Super Trofeo Europe

Amaury Bonduel e Loris Spinelli/Max Weering (Bonaldi #61) si sono divisi il bottino al termine delle due gare di Portimao del Lamborghini Super Trofeo Europe. Ottimo debutto per Doriane Pin/Michelle Gatting, presenti sul podio PRO di entrambe le competizioni con l’auto #83m delle Iron Dames.

Race-1

Dopo una vera e propria ‘falsa partenza’ da parte di tutto il gruppo che ha costretto la direzione gara ad esporre la bandiera rossa, la race-1 è stata controllata sin da subito da Amaury Bonduel. Il francese ha tentato sin da subito di fare la differenza, ma prima della sosta dovrà cedere il passo a Lewis Williamson (Oregon Team #27) ed a Karol Basz (Micanek Motorsport ACCR #66).

La sosta ai box ha modificato la situazione con Bonduel che riprenderà il primato davanti a Bronek Formanek #66 ed a Massimo Ciglia #27. Quest’ultimo tenterà in tutti i modi di riprendere la vetta del gruppo, una missione non riuscita al termine di una corsa condizionata dalla pista molto scivolosa.

Il portacolori del Team Oregon dovrà infatti cedere il ritmo anche a Doriane Pin (Iron Dames #83), al debutto nella serie. La transalpina ha saputo approfittare delle difficoltà dell’avversario che chiuderà la race-1 del Lamborghini Super Trofeo Europe anche alle spalle di Milan Teekens (Target Racing srl #54).

Bellissima vittoria quindi per Bonduel, per la seconda volta sul gradino più alto del podio davanti a Milan Teekens/Marzio Moretti (Target Racing srl #54) ed al già citato Ciglia (a segno in PRO-Am). Delusione parziale, invece, per Pin, sesta sotto la bandiera a scacchi dopo un errore nel corso dell’ultimo giro veloce. La vincitrice della Ferrari Challenge Europe ha completato in ogni caso al terzo posto in PRO, determinata per confermarsi insieme a Michelle Gatting anche in race-2. Da rimarcare anche il piazzamento del polacco Andrzej Lewandowski (VSR #60), il migliore in Am con il dodicesimo posto overall.

Race-2

Doriane Pin (Iron Dames #83) ha mantenuto senza molti problemi la vetta del gruppo precedendo Brendon Leitch  (Leipert Motorsport #70) e Milan Teekens (Target Racing srl #54). La competizione è rimasta invariata nei primi minuti, la race-2 è stata neutralizzata a lungo in seguito ad un contatto in curva 5 che ha visto la prematura uscita di scena di Rexal FFF Racing Team #4, Rexal FFF Racing Team #8 e Boutsen Racing #12

Pin ha concluso in vetta il primo stint, Michelle Gatting è rientrata al secondo posto alle spalle di un velocissimo Loris Spinelli  (Bonaldi #61). Il vincitore della stagione 2022 della serie continentale ha fatto la differenza, l’italiano non ha avuto problemi ad allungare sulla ‘Dama’ di Iron Lynx.

I 10 secondi di sanzione inflitti a Spinelli per un contatto tra Stephane Lemeret (CMR #36) e Max Weering (Bonaldi #61) a 30 minuti dalla conclusione non hanno cambiato la graduatoria generale, Pin/Gatting si sono dovute accontentare della seconda piazza alle spalle di Jean-Luc D’Auria/Stephane Tribaudini (VSR #6). Quarta piazza overall, prima in PRO-Am, per Bronek Formanek/Karol Basz (Micanek Motorsport ACCR #66), 10ma per il vincitore in Am Andrzej Lewandowski (VSR #60).

Lamborghini Super Trofeo North America

Nelson Piquet Jr (ANSA Motorsports #130) e Loris Spinelli/Giano Taurino (Taurino Racing by D Motorsports #188) hanno primeggiato nelle due gare del Lamborghini Super Trofeo North America, realtà che come il campionato europeo ha concluso la propria attività in quel di Portimao.

Race-1

Nelson Piquet Jr (ANSA Motorsports #130) ha approfittato al meglio di un contatto al via tra Loris Spinelli (Taurino Racing by D Motorsports #188) e Patrick Kujala (US RaceTronics #150). L’italiano ed il finnico non avranno problemi a tornare sulla testa della corsa, il portoghese dovrà presto alzare bandiera bianca nei confronti del #188 del gruppo.

La musica è cambiata in occasione della prima sosta obbligatoria con una sanzione di 5 secondi per il leader della gara, colpevole di aver abusato in modo eccessivo dei limiti della pista. Il sudafricano Giano Taurino #188 ha mantenuto in ogni caso la testa del gruppo, in vetta con un discreto margine su Piquet ed Edoardo Piscopo #150.

L’ex pilota di F1 riuscirà nell’intento di prendere il comando poco dopo il traguardo, Taurino verrà infatti sanzionato di 5 secondi per aver oltrepassato più volte i track limits. Terza importantissima piazza, invece, per Danny Formal/Kyle Marcelli (Wayne Taylor Racing #101), matematicamente campioni della realtà nordamericana.

Quarta piazza per Bryan Ortiz /Sebastian Carazo (PPM – Precision Performance Motorsports #147), padroni nella speciale classe PRO-Am al termine di una race-1 che ha visto primeggiare in Am la coppia composta da Nikko Reger /David Staab (PPM – Precision Performance Motorsports #148).

Race-2

Piquet è stato nuovamente il protagonista assoluto durante il primo stint, leader davanti a Kyle Marcelli. I due non hanno avuto molte difficoltà a salutare ala compagnia, leader davanti a Giano Taurino e Bryan Ortiz (PPM – Precision Performance Motorsports #147).

La corsa è cambiata a 33 minuti dalla fine in seguito all’ingresso della Safety Car dopo un contatto contro le barriere di Ofier Levy (Wayne Tayhlor Racing ). Il #113 è finito contro le barriere di protezione all’uscita di curva nove, una situazione che ha costretto la direzione gara a neutralizzare la prova.

La sosta ai box ha cambiato le carte in tavola, Spinelli è salito in cattedra davanti a Danny Formal #101 e Piquet. Il brasiliano ha tentato di riportarsi sull’italiano, costretto nei minuti conclusivi a lottare contro i limiti dell’impegnativo impianto portoghese che l’anno prossimo accoglierà anche il FIA World Endurance Championship.

Loris Spinelli/Giano Taurino Taurino hanno regalato una nuova affermazione a Racing by D Motorsports #188, dominatori della scena davanti a Kyle Marcelli/Danny Formal (Wayne Taylor Racing #101) ed a Piquet. Quest’ultimo erediterà la posizione da Edoardo Piscopo/Patrick Kujala ( US RaceTronics #150), sanzionati per aver superato più volte i limiti della pista. Chiusura in bellezza dell stagione anche per  John Dubets /Bryson Lew  (PPM – Precision Performance Motorsports #146) e Shehan Chandrasoma (MCR racing #119), rispettivamente in PRO-Am ed Am.

Appuntamento a domani con la prima parte delle Final Mondiali.

Luca Pellegrini

Foto. Iron Lynx


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...